Di seguito sono elencati i nostri corsi, è possibile iscriversi cliccando sul tasto "iscriviti al corso" presente in fondo alla scheda del corso desiderato.

Al termine di ogni corso verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Gli attrezzi della narrazione: costruire la propria casa

 

Docenti: Elena Giorgiana Mirabelli e Michele Trotta
Ore: 16
Date: 13/14 - 20/21 gennaio 2018
Costi: €150,00 iva inclusa

ll Corso

Cos’è un personaggio? Dove si muove, vive e respira? Come parla e quale il rapporto con se stesso e gli altri? Queste alcune fra le domande necessarie per entrare nel vivo dell’azione narrativa.

Il Corso “Gli attrezzi della narrazione” si propone di offrire agli allievi gli strumenti adatti per poter agire tramite l’inchiostro. Simili a degli artigiani, gli allievi acquisiranno le tecniche per poter modellare e costruire la propria storia, riflettendo sulla propria interiorità e divertendosi attraverso l’azione narrativa.

Una cassetta degli attrezzi da cui pescare per poter potenziare al meglio un’idea, una suggestione, un tema al fine di agganciare alla pagina un potenziale lettore.

Gli strumenti

Si utilizzerà al metafora della “casa” per guardare al racconto come ad un’architettura capace di lavorare su due aspetti fondamentali: emotività e coerenza logica.

Incipit o dell’ingresso

Se il titolo di un racconto può essere inteso come la chiave d’accesso, l’incipit è l’ingresso. Così come quando una casa per noi inedita può affascinarci per un certo tipo di atmosfera o odore, così l’incipit è capace di agganciare un lettore alla pagina o risultare respingente.

Si leggeranno pochi e incisivi incipit e si daranno indicazioni sulle caratteristiche degli stessi e sulle informazioni che un incipit veicola.

Ambiente o della cucina

La cucina è il cuore della casa. È il luogo dei riti familiari e della condivisione. È la “scatola” entro cui diverse individualità si ritrovano e interagiscono. In un racconto questa “scatola” è l’ambiente, il contesto che incide sui caratteri dei personaggi. Si cercherà di rispondere assieme alla domanda “Come costruire un ambiente?”

Personaggio o della camera da letto & il punto di vista o della finestra

La camera da letto è sinonimo di intimità. È in luogo più privato di una casa. È un luogo precluso a volte agli occhi dei visitatori. Così è il personaggio. Un personaggio che può essere “vissuto” o solo “osservato”.

L’allievo avrà la possibilità di riflettere - attraverso il “personaggio”- sul punto di vista che è la finestra della nostra architettura.

Il montaggio o della piantina di una casa

Guardare da lontano una casa significa avere la percezione di ogni suo spazio, dall’alto. C’è un certo tipo di distanza in questo, c’è un certo tipo di possibilità nella distanza che significa possedere una mappa e delle coordinate. Significa essere simili a un dio.

Gli allievi costruiranno la propria piantina, la smonteranno, la ricomporranno fino ad avere lì, di fronte a sé, una casa tutta loro.

Elena Giorgiana Mirabelli

Nata a Cosenza nel 1979. Laureata in Filosofia a Cosenza, ha un PhD palermitano in tasca e il Master Holden torinese nel cuore. Ha curato il testo I Segni delle norme per la Carocci (2009), il volume Il mio nome è Mel Bauzon per Pellegrini (2015) e ha collaborato alla redazione de La frontiera addosso di Luca Rastello (2010) per Laterza. I suoi racconti sono stati pubblicati su blog, antologie e riviste (Rvm). È tra i fondatori di Arcadia book&service, agenzia di servizi editoriali con sede a Cosenza. Ordisce trame. Anche con la lana.

Michele Trotta

Nato a Cosenza nel 1982. Laureato in Filosofia della comunicazione e della conoscenza ha frequentato i due livelli di narrativa, giornalismo e comunicazione pubblicitaria della Scuola Omero. Ha pubblicato racconti, interventi e interviste sul sito omero.it e sull’antologia del Racconto Fantareale (Omero Editore 2008). Si interessa di scrittura, rock’n’roll e gatti randagi. Crede di essere un ottimo portiere di calcetto e un lettore fortissimo. Vive a Cosenza perché adora l’odore del Napalm al mattino.

Ha un blog sciatto e poco aggiornato: sonicreducerblog.wordpress.com

Giornalismo rudimentale

Docente: Francesco Cangemi
Ore: 10
Date: 3/4 - 10/11 - 17 febbraio
Costi: € 200,00 iva inclusa

Il Corso

Il corso offrirà gli strumenti necessari per orientarsi e sviluppare un approccio critico al mondo dei media e dell’informazione. Gli allievi sperimenteranno alcune fra le diverse tecniche di scrittura attraverso esercitazioni pratiche e potranno confrontarsi con i giornalisti ospiti del corso.

Giornalismo perché?

Cosa deve fare e cosa deve sapere chi vuole diventare un giornalista: cos'è una notizia, come nasce, come si compone il giornale, come si diventa “ufficialmente” un giornalista.

Storia del giornalismo

Analizzeremo l’evoluzione del giornalismo attraverso documenti e testimonianze storiografiche.

Deontologia

Come si affrontano gli argomenti più scottanti? Si può decidere di non divulgare una notizia per tutelare gli interessi di qualcuno o di “qualcosa”? Nella professione giornalistica esistono alcune regole “sacre”. Ma ci sono anche dei modi per “aggirarle”.

Inchiesta

L'aspetto più affascinante del giornalismo è produrre un'inchiesta: come riuscire a scriverne una?

Dal giornalismo alla narrazione

Non è sempre facile raccontare qualcosa. Quali sono le tecniche, gli argomenti e gli stili più accattivanti per il lettore?

Francesco Cangemi

Giornalista professionista, ama definirsi cantore della modernità e Mr. Wolf in salsa bruzia. Prima che nelle redazioni ha bazzicato per qualche anno nel teatro come attore e con qualche esperimento alla regia. Per fortuna ha smesso. Ha scritto diversi racconti ma molti sono ancora nella sua testa.

Ah sì... ogni tanto parla in terza persona...

Viaggio nella letteratura per ragazzi

Docente: Michele D'Ignazio
Ore di lezione: 10
Date: 18/19 - 25/26 Novembre; 2 Dicembre
Costi: €200,00 iva inclusa

Il Corso

In Italia, la letteratura per ragazzi è un mondo in continuo fermento: aprono librerie specializzate, c’è una collaborazione crescente tra scuole e autori.

L’obiettivo degli incontri è inoltrarsi nella fitta foresta di proposte narrative e confrontarsi intorno a un fuoco di idee e letture. L’esplorazione si rivolge a chi intende intraprendere un percorso formativo e lavorativo nella cultura per l’infanzia, nella diffusione di libri e nella scrittura di storie.

Il corso si rivolge a tutti quegli adulti che vogliono comprendere meglio come scrivere per i più giovani.

Primo incontro

La narrativa per l’infanzia e per ragazzi: classici intramontabili e nuove proposte

Secondo incontro

L’esperienza con i bambini: letture ad alta voce e il libro come forma di partecipazione

Terzo incontro

Editoria: il panorama editoriale e le librerie specializzate

Quarto e quinto incontro

Scrivere per i bambini: consigli, approcci e tecniche di scrittura

Michele D'Ignazio

Nasce a Cosenza nel 1984, è autore di Storia di una Matita, romanzo pubblicato da Rizzoli e arrivato alla nona ristampa. L'opera è stata segnalata per il Premio letteratura ragazzi di Cento ed è stata finalista al Premio biblioteche di Roma.

Invitato nelle scuole e nelle librerie di tutta la Penisola, D'Ignazio ha dato vita al Tour della Matita, in cui svolge con i bambini attività laboratoriali e di lettura ad alta voce, giocando con l’arte e le parole e incoraggiandoli, con semplicità e partecipazione, a leggere, a scrivere e a disegnare. Da Storia di una Matita è nato uno spettacolo di narrazione e burattini che, insieme alla “Compagnia Aiello”, viene messo in scena nelle scuole e nei teatri.

Nel 2014 esce Storia di una matita. A scuola, naturale prosieguo di Storia di una Matita e nel marzo 2016, sempre edito da Rizzoli, il romanzo Pacunaimba. L’avventuroso viaggio di Santo Emanuele.

Michele D'Ignazio è inoltre coautore del Dizionario per un lavoro da matti (Ancora del Mediterraneo, 2010); un suo racconto, Sdjsak, è apparso nella raccolta Aspiranti scrittori (Terre di mezzo, 2010), mentre Scioperare al rovescio è stato pubblicato su “Granta Italia” nel 2011. Consigliere dell’Associazione italiana scrittori per ragazzi – Icwa (Italian children’s writers association), collabora inoltre all’organizzazione del festival “B-Book, un mondo di arte e letteratura per bambini”, che si tiene in primavera presso la Città dei ragazzi di Cosenza.

È autore di documentari (La nostra terra, Praticamente, Soli e insieme, Futuro Arcaico), d’estate gestisce una piccola locanda, Il Vicolo Vineria, nel centro storico di San Nicola Arcella, sull’Alto Tirreno calabrese.