12 dicembre 1969, Milano: una bomba esplode nella sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura in piazza Fontana, provocando la morte di diciassette persone. Ecco raccolti alcuni titoli sulla strage di Piazza Fontana per comprendere la questione

12 dicembre 1969, Milano: una bomba esplode nella sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura in piazza Fontana, provocando la morte di diciassette persone e il ferimento di altre ottantotto. Nei giorni successivi alla strage, solo a Milano, vengono fermate e interrogate 84 persone tra anarchici, militanti di estrema sinistra, appartenenti a formazioni di destra. Il primo a essere convocato è il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli, chiamato in Questura poche ore dopo l’esplosione. A interrogarlo è il commissario Calabresi, che guida l’inchiesta sulla strage che segna l’inizio della strategia della tensione e apre il sipario sui dieci anni più controversi e bui della più recente storia italiana.

Strage di Piazza Fontana: libri da leggere per comprendere la vicenda

A cinquant’anni di distanza, ancora non è svelata l’intera verità su quel tragico evento. Negli anni, diverse decine di scrittori si sono confrontati con questo tema pubblicando libri di inchiesta o esperienze personali. A seguire, alcune recentissime pubblicazioni sull’argomento per comprendere meglio gli avvenimenti.

Gianni Barbacetto, Piazza Fontana. Il primo atto dell’ultima guerra italiana, Garzanti, 2019.

Il libro è frutto di decenni di ricerche e dà voce ai magistrati che indagarono su uno dei casi più misteriosi della storia del nostro Paese, legando così eventi che ormai si mostrano chiaramente collegati.

Benedetta Tobagi, Piazza Fontana. Il processo impossibile, Einaudi, 2019.

In una narrazione serratissima Benedetta Tobagi indaga sulla strage di Piazza Fontana, partendo dal primo processo, un processo che si dilungò per vent’anni e che si spostò tra Roma, Milano e Catanzaro per non arrivare ad alcuna soluzione. Benedetta Tobagi prova a far luce sui depistaggi che furono effettuati e sui legami con altri eventi e personaggi che furono in ogni modo nascosti.

Carlo Lucarelli, Piazza Fontana, Einaudi, 2019.

Lucarelli guida il lettore alla scoperta di una storia che lascia senza fiato e conduce alla scoperta delle vicende di quel 12 dicembre. Una storia che cercherà di far luce sulle bugie e le coperture che non permisero di arrivare mai alla verità.

Enrico Deaglio, La bomba. Cinquant’anni di Piazza Fontana, Feltrinelli, 2019.

Sono passati cinquant’anni da quel tragico giorno, ma ancora ci sono delle domanda a cui rispondere, tipo perché venne scelta la Banca nazionale dell’Agricoltura per l’attentato? Tante domande quelle che si pone Deaglio a cui nessuno ha mai dato risposta. L’autore incontra il gruppo di ricercatori della Cattolica che per primi dubitarono del suicidio di Pinelli.

Mario Consani, Piazza Fontana. Per chi non c’era. Cosa c’è da sapere su una pagina decisiva della nostra storia, Nutrimenti, 2019.

L’autore cerca di fare chiarezza sugli avvenimenti di quel 12 dicembre del 1969 e di spiegare in modo semplice cosa avvenne e quali furono i problemi del processo. Il libro cerca di spiegare la strage di Piazza Fontana a coloro che non erano presenti in quel preciso momento storico e che potrebbero far fatica a comprendere ciò che avvenne, non solo con l’esplosione della bomba.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

letture

Coronavirus: libri e profezie

Sensitivi, scrittori, cartoni, complottisti, il Coronavirus sembra essere stato profetizzato nel corso degli anni in svariati modi e da personaggi diversi tra loro. Scopriamo insieme le profezie più diffuse È il caso del libro Profezie Leggi tutto…

ebook

La giusta distanza – Ebook

La giusta distanza Scarica qui La giusta distanza: il gioco della narrazione La giusta distanza è il titolo del laboratorio della Scuola Holden tenuto lo scorso novembre a Cosenza, nella sede dell’agenzia di servizi editoriali Leggi tutto…

libri

Rinviato il Salone del Libro di Torino 2020

Rinviato il Salone del Libro di Torino 2020.  .  . In piena emergenza Coronavirus, arriva la nota ufficiale relativa al Salone Internazionale del Libro di Torino: il più grande evento letterario e culturale del Paese si Leggi tutto…