Una foto pubblicata su Facebook viene condivisa e in tanti si sono mossi per salvare alcuni dei volumi presenti: «Abbiamo organizzato una piccola libreria clandestina».

Un vero e proprio tesoro gettato nella spazzatura. A Bari centinaia e centinaia di libri di ogni genere sono stati gettati in un cassonetto della raccolta differenziata, destinati a diventare carta da riciclare. A dare a quell'immenso patrimonio culturale una possibile seconda vita sono stati dei passanti, che hanno trasformato quel bidone pieno di libri destinati al macero in una vera e propria biblioteca a cielo aperto.

È accaduto, a Bari, non lontano dall'ex ospedale militare Bonomo. Il tam tam è iniziato con una serie di fotografie pubblicate su Facebook e condivise decine e decine di volte. Michele Coniglio, tra i primi a «pubblicizzare» la bizzarra biblioteca, ha spiegato a Repubblica: «Si è trattato del frutto dello sgombero di un appartamento, svuotato da una ditta specializzata. Alcuni libri erano persino nel contenitore della plastica. Io e mia moglie ci siamo accorti del contenuto del cassonetto dalla sera prima e il giorno dopo ho pensato di prenderne qualcuno.

Dopo aver pubblicato la foto si sono avvicinati amici e sconosciuti e insieme ne abbiamo potuti togliere parecchi. Visto che c'erano alcuni mobili dismessi, accanto ai bidoni, abbiamo organizzato praticamente una piccola libreria clandestina e i passanti potevano prenderli liberamente. C'erano libri di Platone, Rousseau o su Federico II, le nostre basi: non potevano restare lì. Per una volta la rete è stata utilizzata in modo proficuo, per non disperdere la nostra memoria».

«Ne abbiamo salvato la metà! Siamo contenti di aver salvato tanta roba interessante. - commenta online Cristina - Libri d'arte, di psicologia, dizionari di tutte le opere di letteratura. Se vi interessa qualcosa passate e prendete".
Una nobile reazione collettiva a un enorme spreco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

libri

Premio Sila ’49, la decina del 2020. C’è anche la nostra Elena G. Mirabelli

Arcadia è in festa per Elena Giorgiana Mirabelli La scrittrice, fra i soci fondatori di Arcadia book&service, è nella decina finale del prestigioso Premio Sila ’49 con il suo romanzo Configurazione Tundra, edito da Tunué.Per Leggi tutto…

libri

Prima “in presenza” del romanzo Configurazione Tundra

Configurazione TundraLunedì 20 luglio alle ore 18, nel Chiostro di San Domenico a Cosenza, verrà presentato il romanzo d’esordio di Elena Giorgiana Mirabelli Configurazione Tundra edito da Tunué. Dialogheranno con l’autrice, la scrittrice Sara Maria Leggi tutto…

libri

Premio Strega 2020: il vincitore è Veronesi con «Il colibrì»

Anche la 74esima edizione del Premio Strega è giunta al termine: il vincitore del Premio Strega nell'anno del Covid è Sandro Veronesi.In un anno segnato dalla continua necessità di ripensarsi e riorganizzarsi, anche la 74esima Leggi tutto…