I libri per ragazzi tirano il settore

Un tempo le case editrici italiane compravano più diritti di libri per ragazzi di quanto vendevano e la creatività di autori e illustratori rimaneva perlopiù circoscritta ai confini nazionali. Oggi tutto si è invertito. Il made in Italy si è fatto strada nel mondo editoriale a colpi di innovazione, fine a diventare un punto di riferimento internazionale. Tanto che nel 2018 i diritti acquistati all'estero sono stati quasi 1.800 ma quelli venduti molti di più: oltre 3mila. Numeri che danno la misura del ruolo che rivestono ora i libri per bimbi e ragazzi nell'ambito dell'editoria nazionale.

Ruolo da protagonisti, del resto i bambini leggono più degli adulti, secondo l’Osservatorio di Aie, l'associazione italiana editori: ha la propensione alla lettura l'82% dei più piccoli nella fascia d'età compresa fino ai 14 anni contro il 60% della popolazione italiana, con una spesa media annua che sfiora i 30 euro.
L'Italia, con 184 case editrici, può avvalersi di una rete di 753 librerie, tra quelle per ragazzi e quelle generaliste con un assortimento specifico significativo. E sforna sempre più titoli (l’anno scorso sono stati oltre 7.500 contro i 5.400 del 2012) facendo leva su 365 autori e 314 illustratori, per un totale di quasi 27 milioni di copie stampate nel 2018.

La rivoluzione digitale ha cambiato il mercato ma non ha ancora scalzato gli evergreen. I classici della letteratura per ragazzi resistono, intramontabili, a ogni cambiamento. Accanto a loro crescono i libri ispirati ai più popolari cartoon. E poi fantascienza, fantasy, libri a fumetti, graphic novel.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

letture

Giornata Mondiale del Libro

Giornata Mondiale del Libro Si celebra oggi, 23 aprile, «La Giornata mondiale del libro» nata sotto l'egida dell'UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. Il 23 Leggi tutto…

letture

Chi più legge, più è felice

Secondo un recente sondaggio pare che leggere libri contribuisca a rendere più felici Da sempre, gli amanti dei libri sostengono che la loro passione per la lettura li renda più brillanti, empatici e curiosi. Ma Leggi tutto…

news

Leggere ai bambini arricchisce il loro vocabolario

È il risultato di uno studio condotta in Ohio Leggere libri ai propri figli fin da piccoli, ancor prima che essi vadano all’asilo, permette loro di apprendere 1,5 milioni di vocaboli in più quando andranno Leggi tutto…