Book Pride 2019. Tiriamo le somme

Con un numero di presenze stimabili di circa 35 mila visitatori, si è conclusa domenica 17 marzo 2019 a Fabbrica del Vapore di Milano la quinta edizione di Book Pride, Fiera Nazionale dell’editoria indipendente, organizzata in collaborazione con il Comune di Milano.

La Fabbrica del Vapore, che succede come location dell’evento al Base e al Mudec di Milano, ha registrato una vasta partecipazione sia nella parte fieristica sia negli appuntamenti del programma. Erano presenti, segnala la nota conclusiva, circa 200 editori indipendenti con i loro cataloghi e si sono susseguiti 250 incontri intorno al tema ‘Ogni desiderio’, tutti ad ingresso gratuito. Bene anche gli eventi serali dedicati al Book Pride Off, organizzati in locali e librerie della città.

Molti gli autori stranieri, provenienti da ogni parte del mondo, che hanno presenziato. Tra gli italiani presenti, Liliana Segre, Massimo Cacciari, Dori Ghezzi, che è intervenuta a vent’anni dalla scomparsa di De André. E ancora Gianni Mura e Beppe Smorto che hanno ricordato Gianni Brera, nel centenario della nascita, e l’incontro con i Premi Strega Paolo Cognetti, Paolo Giordano, Nicola Lagioia e Walter Siti.

Hanno avuto grande rilevanza l’incontro Libri, Lettura, Lettori con l’Onorevole Alberto Bonisoli, Ministro dei Beni Culturali, e ‘Un Patto per la Cultura’, a cui hanno partecipato esponenti delle Associazioni nazionali di cinema, editoria, teatro, musica e di Federculture, entrambi a cura di Adei – Associazione degli editori indipendenti. Bene le lezioni d’autore della sezione Professori di desiderio, organizzata in collaborazione con Fondazione Treccani Cultura.

Risultati positivi anche per gli appuntamenti curati dai numerosi partner, tra cui Il Sole 24 Ore, la Fondazione Circolo dei Lettori e Doppiozero con Pietro Barbetta, Ugo Morelli e Moreno Montanari, l’associazione di scrittori Piccoli Maestri, che va nelle scuole a raccontare un libro, e la proficua collaborazione con Strade, Ibs.it e Storytel, sponsor della manifestazione.

Positivo è stato anche il risultato raggiunto da altri eventi come Book Young, lo spazio dedicato ai più piccoli e curato dalle librerie Linea d’ombra e Isola libri, con le letture ad alta voce tra gli spazi e gli stand della Fiera; Book Comics, che vuole far conoscere le varie sfaccettature del fumetto e della graphic novel, a cura di BilBOlbul Festival Internazionale di Fumetto di Bologna e dalla libreria SpazioB**K di Milano; Book Art, una selezione di titoli di editoria d’arte quest’anno curata da Kunstverein Milano, e infine Spazio Riviste, con una selezione di magazine e un programma di incontri a cura di Edicola 518.

L’appuntamento per la sesta edizione è fissato a Milano per il 2020, mentre è già confermata la terza edizione genovese, dopo il successo del 2017 e del 2018, che sarà a Palazzo Ducale dal 18 al 20 ottobre 2019.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

letture

Giornata Mondiale del Libro

Giornata Mondiale del Libro Si celebra oggi, 23 aprile, «La Giornata mondiale del libro» nata sotto l'egida dell'UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. Il 23 Leggi tutto…

letture

Chi più legge, più è felice

Secondo un recente sondaggio pare che leggere libri contribuisca a rendere più felici Da sempre, gli amanti dei libri sostengono che la loro passione per la lettura li renda più brillanti, empatici e curiosi. Ma Leggi tutto…

news

Leggere ai bambini arricchisce il loro vocabolario

È il risultato di uno studio condotta in Ohio Leggere libri ai propri figli fin da piccoli, ancor prima che essi vadano all’asilo, permette loro di apprendere 1,5 milioni di vocaboli in più quando andranno Leggi tutto…